#10 domandeperunviaggio

Inauguro oggi una nuova rubrica #10domandeperunviaggio perchè un viaggio si può raccontare anche così, senza foto, senza un diario ma solo rispondendo a delle domande. E così ne ho scelto 10 che farò a chi un viaggio me lo vuole raccontare, a chi ha fatto il viaggio che vorrei fare anche io, a chi ha un blog, a chi un blog non ce l’ha, a chi ha tempo di scrivere un diario ma anche a chi ha tempo solo di rispondere alle mie domande.
E chissà magari dalle risposte, ci verrà voglia di fare lo stesso viaggio!

Ecco la mia lista delle domande per #10domandeperunviaggio e di seguito pubblicherò le pagine delle interviste che farò! Rispondetemi se volete proprovi per questa iniziativa e sarò felice di pubblicare le risposte al vostro viaggio scelto!

1) Cosa (o chi) ti ha convinto a scegliere questo viaggio?

2) 3 aggettivi per descrivere il viaggio che hai fatto

3) Come lo hai organizzato o chi ti ha aiutato a farlo? Che tipo di viaggio hai fatto? Zaino in spalla, Fly&Drive, ViaggioAvventura, Low-cost, TuttoIncluso o altro?

4) Hai 30 battute per descrivere il tuo itineriario

5) Quale è il momento migliore che hai vissuto in questo viaggio?

6) C’è qualcosa che avresti voluto fare o vedere ma non ci sei riuscita?

6) Cosa hai riportato a casa nella tua valigia?

7) Cosa hai portato o avresti dovuto portare invece?

8) Quale piatto hai mangiato e ti è rimasto impresso?

9) In quale quale fra i luoghi che hai visitato torneresti un’altra volta e perchè?

10) ultima domanda, fondamentale per il blog di girovagandoioete: Lo consiglieresti per le famiglie con bambini? Se si, quale pensi sia l’età migliore per affrontare un viaggio come il tuo?

Annunci

2 pensieri su “#10 domandeperunviaggio”

  1. Ecco le mie risposte sul viaggio in Islanda
    1) con i soliti compagni di avventura volevamo visitare le capitali del Nord, in pole position c’era la Norvegia poi non ricordo chi, cosa o perché, ci siamo chiesti: perché no l’Islanda ? Dopo esserci informati non c’erano più dubbi dovevamo vederla
    2) colorato (i colori più intensi mai visti), silenzioso (abbiamo trascorso tratti di strada in religioso silenzio ammirando la natura in divenire), pericolosamente emozionante (tocchi con mano la potenza distruttiva della natura e non di meno ne sei attratto)
    3) abbiamo scelto un Fly&drive per essere liberi di scegliere. Ci siamo affidati ad Islandtours per prenotare volo e le 3 auto usate nel viaggio, familiare per la costa, fuoristrada per piste interne e utilitaria per la capitale
    4) La costa sud e le sue cascate fino al ghiacciaio Vatnjokull e alla laguna ghiacciata. I fiordi dell’est, la maestosa Dettifoss, akureyri la pista del kjolur fino al parco thingvellir, la Capitale e blu lagoon.
    5) la pista del kjolur fatta in completa solitudine, con condizioni meteo non bellissime e guadando fiumi… Meravigliosa
    6) i fiordi dell’ovest che dicono bellissimi. Quelli dell’est sono un po’ monotoni
    7) shhhh una targa islandese ritrovata in un fiume
    8) avrei dovuto portare più magliette a mezze maniche perché le temperature erano primaverili
    9) la zuppa di aragosta servita nel pane, la balena e la renna
    10) tornerei per la parte Ovest mancante, ma soprattutto per riassaporare quel senso di pace che mi avvolgeva la sera durante i pernottamenti nei cottage isolati, noi, la natura e un caffè caldo sorseggiato bisbigliando e guardando quel magnifico cielo stellato. Era un rituale
    11) NI nel senso che essendo una mamma ansiosa e non una mamma viaggiatrice, non vivrei bene il fatto che si passa la maggior parte del tempo isolati e anche per le piccole cose occorrono fare km e km. Inoltre tutte le cascate e luoghi di interesse sono PRIVI di protezioni, vige la regola che ognuno è responsabile della propria sicurezza, non spetta allo stato aver cura di noi, la natura è lasciata “libera”, quindi occhio.
    NB Ricordarsi di fare il pieno ogni volta che si trova un distributore, così come è bene portare con se acqua e qualcosa da mangiare, perché nei luoghi di interesse non ci sono punti di ristoro

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

"Viaggiare ha senso solo se si torna con qualche risposta nella valigia" – Tiziano Terzani "Un indovino mi disse"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: