Archivi tag: bambini

Giochi da viaggio per bambini..voi cosa portate?

Se viaggiate con bambini, saprete che se anche la vostra meta sarà family-friendly o 100% kids oriented, ci sarà sempre un momento della giornata, magari la sera quando tornate in hotel, o al ristorante mentre aspettate di mangiare, che i vostri figli vorranno giocare con qualcosa, magari qualcosa a loro familiare che darà loro uno di quei punti fermi della loro giornata. E allora come fare senza dover trasportare una valigia di giocattoli ed evitare per quanto possibile i giochi di ultima generazione su tablet e smartphone?

Ora vi spiego come ci siamo organizzati noi.

Lo scorso Natale una mia amica (LaFrancy per la precisione), ha regalato al mio piccolo viaggiatore questo gioco: poco ingombro e massimo divertimento. Anzi come è scritto sulla scatola “per giocare dove e quando vuoi”

cars Si tratta sostanzialmente di un simil-gioco dell’oca, sul tema delle macchinine da corsa (eh lo so… ma coi maschietti, le macchinine vincono sempre), dove le pedine sono piatte e dotate di calamita sul retro:  idea geniale, così, se siete in macchina o in treno non rischierete di perdere nulla. Devo dire che l’ho giá portato in giro diverse volte, anche al ristorante, ed ha avuto il suo successo! Se poi siete in compagnia di un altro bambino, è perfetto per farli giocare insieme, averli comunque a tavola con voi e godervi un pochino di tempo per scambiare due chiacchiere i vostri amici.

Al secondo posto metto l’immancabile mazzo di carte per giocare a Memory. In commercio o abbinate ad altri acquisti (ad esempio con le riviste per bambini o con alcuni prodotti al supermercato), se ne trovano diverse. carteNoi abbiamo queste, su gentile donazione di un compagno di viaggio incontrato alle Maldive e regalati addirittura insieme ai formaggini. Da allora viaggiano sempre con noi. Si infilano ovunque e per un tipo come mio figlio appassionato di puzzle e giochi di memoria, sono un successone! Unica avvertenza, se la sera siete troppo stanchi, non sentitevi umiliati se vostro figlio di 4 anni vi straccerá al gioco… 😆

Infine per i nostri viaggi non possono mancare i libri.. Mio figlio la sera ( a qualsiasi ora si vada a letto) non si addormenta senza aver letto un libro e così anche in questo caso, per evitare di portarsi oggetti troppo ingombranti e anche pesanti, vi consiglio queste collane:

  1. Edizioni EL (prezzo intorno ai 4€)
  2. Baralibri (prezzo intorno ai 6€)
  3. Dei bimbi (solo 0,99€)

libri_bambini

Sono 3 collane molto ricche di titoli ( l’ultima addirittura l’ho trovata alla Coop su un espositore vicino alle casse), noi abbiamo optato per Pezzettino, Pollicino, Pinocchio e Peter Pan. Se non avete posto in valigia o siete al limite con il peso del vostro unico bagaglio a mano, ve li consiglio veramente. Tantissimi sono i titoli a disposizione, per maschietti, per femminucce, per più piccoli o più grandi. Anche le illustrazioni sono molto carine e faranno apprezzare ai vostri bambini la lettura della storia.

PS: siccome ho un’amica brava, LaFrancy appunto, capace di realizzare una miriade di accessori utilissimi e originalissimi per grandi e piccini, il mio piccolo viaggiatore ha la fortuna di aver ricevuto in regalo da lei, anche questo meraviglioso set da disegno, riadattabile a porta album da colorare con matite. Guardate come è….

setdisegno1

setdisegno2

Pratico, comodo da portare, personalizzato, curato nei dettagli e estremamente originale. Quando siamo al ristorante, devo dire che io per prima lo sfoggio con molto orgoglio!! Se volete sapere come si fa, qui trovate il tutorial della Francy!

Annunci

Compagnie aeree a misura di bambini – seconda parte

Oggi vorrei riprendere il discorso già affrontato qui sulle compagnie aeree e la loro attenzione verso i piccoli viaggiatori.

Questa volta, per volare negli States abbiamo volato su linee Lufthansa facendo scalto a Francoforte.
Innanzitutto vorrei parlarvi dell’aereoporto tedesco dove, se avete da trascorrere qualche ora in attesa del vostro volo con i vostri piccoli, sappiate che al terminal dei voli internazionali ci sono svariati punti gioco: veri e proprio piccoli parchi dove i vostri bambini potranno liberamente giocare.spazio-francoforte

Dalle pareti da scalare (adatte a bambini anche piccoli di 3 anni), ai monitor touch dove colorare o disegnare a veri e propri aerei dove salire e giocare! Insomma angoli molto per distrarre il pupo e passare un pò di tempo facendo scaricare un pò l’adrenalina e farli sufficientemente stanchi una volta saliti in aereo 🙂

spazio-francoforte2

Per quel che riguarda poi il volo vero e proprio devo confessare che avevo qualche remora, nel senso che non facevo la compagnia così attenta e invece anche questa volta, appena saliti su, la hostess si è presentata con un cestino di gadget e giochi da far scegliere a nostro figlio… a quel punto davanti a tanta scelta come si faceva a non essere contenti! e allora abbiamo preso un puzzle per bambini di 3 anni (all’andata) e un album con le figurine da attaccare di Planes (al ritorno). In più uno di quei simpatici vermicelli di pelo con il filo trasparente che ha avuto un successone per tutta la vancanza fino poi ad essere schiacciato dalla calca delle persone che dovevano salire sul traghetto per Ellis Island (vi lascio immaginare la tragedia)

Comunque, tornando a noi, promossa a pieni voti Luthansa anche per la varietà di cartoni (in italiano) a disposizione durante il volo che hanno fatto del nostro piccoletto, un passeggero molto soddisfatto!!!

Harvard, il MIT e il Children Museum

Se come me siete cresciuti, guardando serie tv americane, dai Robinson ad Una mamma per amica, serie dove c’era sempre qualche studente promettente dai buoni voti, avrete certamente sentito nominare e immaginato la vita ad un campus americano… Il più prestigioso, il più famoso e il più ambito d’America: HARVARD! Gli edifici marroni con le finestrine bianche viste e riviste in televisione, con le aule, le biblioteche, i corridoi con gli armadietti, i dormitori, come pure le sedi delle congregazioni dove ogni anno migliaia di studenti si ritrovano per costruire il loro futuro. Passeggiare fra questi edifici, fa rivivere molte atmosfere e avventure seguite in tv.
Se poi avete un amico nerd o avete per qualche motivo frequentato i loro ambienti, avrete certamente sentito parlare del MIT.. Il Massachussets Institute of Technology. Il cuore delle menti geniali, la massima aspirazione per chiunque abbia frequentato o voglia frequentare una facoltà scientifica. Un giro nel museo vi farà capire e conoscere i cervelli che sono passati da qui!
Qui c’è anche la mostra di ologrammi più grande al mondo che devo dire ha trovato l’entusiasmo anche del nostro piccolo visitatore. Peccato solo non poter fare nemmeno una foto….
Se poi avete tempo e avete al seguito dei piccoli turisti, Boston offre lo straordinario Children Museum. Un paradiso di attrazioni ed esperimenti scientifici tutti realizzati a misura di bambino. Si va dalle prime sale dove giocando sulla spinta di palline in vari percorsi si ha una dimostrazione dell’energia cinetica, alla stanza dove è possibile sbizzarrirsi con le bolle di sapone. Il museo su 3 piani offre un’incredibile varietà di attrazioni e intrattenimenti basati sull’acqua, la luce, il movimento, il gioco simbolico e tantissime altre cose divise per fascia di età. Tempo da prevedere di circa tre ore ma vedrete che alla fine i vostri bambini ne usciranno entusiasti e anche voi che vi sarete immersi con loro nelle varie attività!

20140801-081133-29493466.jpg

Compagnie aeree a misura di bambini

Oggi vi vorrei parlare di compagnie aeree a misura di bambino. Cosa vuol dire? Vuol dire che quando sali in aereo e stai per affrontare diverse ore di volo in compagnia di un piccolo passeggero (nel mio caso, un quasi treenne), potrai essere attrezzata quanto vuoi di diavolerie per ingannare il tempo di tuo figlio ma è sempre un terno al lotto e puoi solo augurarti di non farti odiare dai tuoi vicini di posto.
Non ho un figlio particolarmente agitato, ma non avendo preso dalla mamma in fatto di DoRmIreDopo5minutiSuQualsiasiMezzoDiTrasporto, il ragazzo va distratto e intrattenuto!
Perciò in partenza per le Maldive, su volo Qatar Airlines, saliamo sull’aereo attrezzati di tutto punto e… Udite udite non è stato necessario usare niente di tutto ciò che avevo portato, cioé 2/3 librini, lettore DVD e bloc-notes con matite colorate! Perchè???
Perché appena ci siamo seduti, una hostess è subito venuta a consegnarci un bellissimo zainetto di Spongebob che dentro conteneva: un opuscolo tutto da colorare, stickers, matite colorate, temperino e molto altro! Quasi da non crederci…e chiaramente non vi sto a dire come sono stati apprezzati dal treenne!
Il bello poi è stato che su tutte le 4 tratte abbiamo avuto lo stesso omaggio, quindi guardate qui come siamo tornati a casa…

20140305-215807.jpg

Per non parlare della scelta di cartoni a disposizione sul monitor di ciascun passeggero, addirittura anche in italiano!

Mi direte “eh ma chissà quanto avrai pagato il biglietto…” No, non è così perchè pur essendo una fra le compagnie aeree migliori al mondo, periodicamente proprone delle offerte molto convenienti e noi ne abbiamo approfittato proprio di una di queste!