Wall -> Sundance -> Sheridan

Da Wall, prima di avventurarci nel suo Central Drug, visitiamo il sito dove si trova il missile preparato dagli USA per la guerra fredda e mai fortunatamente lanciato. Si trova qui perchè a metá strada con la Russia, passando dal polo e poi perchè in caso di attacco alla sede di lancio, ci sarebbero state meno vittime vista la bassa densitá di popolazione della zona.

missile
Al visitor center scopriamo che Il piccolo viaggiatore non potrá scendere nella base di comando perchè la scala per scendere giù non adatta per un bambino della sue etá. Perciò mentre io è il piccolo viaggiatore rimaniamo fuori, il resto della comitiva scende a visitare la cabina di comando per il lancio del missile, all’interno di una scatola sotterranea di cemento armato così spessa da resistere anche ad un’esplosione nucleare.
A qualche miglia di distanza poi possiamo vedere (questa volta tutti) il missile, poco sotto terra, protetto da una teca di vetro.

_DSC0721

Ritornando a Wall, facciamo un giro nel caotico Central Drug, famoso per il suo caffè a 5cent. In realtà poi tutto il resto dello shopping è una trappola per turisti, ma come sempre simpatico da visitare

_DSC0725Ci rimettiamo in macchina e lungo la strada visitiamo il Geographical Centre of Usa, calcolato dopo l’immissione dell’Alaska e delle Hawaii. _DSC0732Al visitor center ci consigliano poi di fermarci in un vecchio Drug rimasto nella sua versione originale. Ed è proprio così..al piano di sopra il soffitto è tappezzato di cartoni e scricchiola tutto. Dentro è in vendita davvero di tutto e lo stile è assolutamente western.wall1

A metà pomeriggio siamo alla Devil’s tower, l’imponente torre di roccia che si innalza fra i pini e la cui forma ricorda un pò la Monument Valley. Da fare il Tower trail, circa 1,3 ml, che attraversa la foresta silenziosa che circonda la torre. Tanti gli scorci e tanti anche gli scoiattoli i che incontriamo lungo il percorso.

devils_tower

_DSC0776 _DSC0756

Il giorno dopo, ripartiamo da Sundance diretti verso Sheridan. Oggi non ci sará molto da vedere ma consultando un pò di guide in hotel, scoviamo un grazioso museo western lungo la strada ( ahimè non mi ricordo il nome) .

Ci fermiamo poi a Buffalo per un pò di jeans-shopping e in serata arriviamo a Sheridan, un bel bagno in piscina, per finire una bella steakhouse per godersi la cena

pantera-rosa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

"Viaggiare ha senso solo se si torna con qualche risposta nella valigia" – Tiziano Terzani "Un indovino mi disse"

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: